L’ennesimo tiebreak, questa volta in rimonta, a Treviso. Un punto importante
19-03-2017

L’ennesimo tiebreak, questa volta in rimonta, a Treviso. Un punto importante

Dopo essere finite sotto 2-0 contro un’ottima Conegliano, le bianconere si rialzano costringendo le padrone di casa al quinto set. E’ il quarto epilogo in stagione all’ultimo parziale per le due formazioni e per Modena un punto importante per la classifica.



Risultato finale:



IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 3



LIU•JO NORDMECCANICA MODENA 2



Risultati parziali:

25-18

25-20

20-25

23-25

15-11



Primo arbitro: Simone Santi



Secondo arbitro: Fabrizio Saltalippi



CRONACA DELLA PARTITA



Primo set.

Coach Gaspari continua proponendo il sestetto dell’ultima gara, che vede Ferretti al palleggio e capitan Brakocevic opposta, mentre Bosetti e Ozsoy sono i posti quattro, Belien e Garzaro le centrali con Leonardi libero.

Dall’altra parte formazione titolare anche per coach Mazzanti: Skorupa-Fawcett diagonale principale, Robinson e Ortolani in posto quattro, Folie e De Kruijf al centro con De Gennaro libero.

Primi palloni del set in cui Ortolani con tre punti porta avanti le padrone di casa sul 5-2, poi Conegliano mantiene il cambio palla così come Modena che entra in ritmo e soprattutto con Belien trova soluzioni importanti. Il rigore di Garzaro vale il -1 sul 12-11 poi Bosetti ha la palla del pareggio, ma non trova le mani del muro e lo certifica anche il videocheck. Da qui riparte la formazione veneta per allungare nuovamente, con Fawcett e De Kruijf che diventa un fattore anche dai nove metri. Coach Gaspari ferma tutto sul 18-14, ma deve farlo anche sul 21-15 dopo l’ace della centrale olandese. E’ il break decisivo per Conegliano che chiude 25-18 portando la gara al primo cambio campo.



Secondo set.

Due cambi nel sestetto modenese: dentro Marcon ed Heyrman per Bosetti e Garzaro. Scelta che paga in avvio con Marcon che mette a terra l’1-1 ed Heyrman che mura per il sorpasso, poi dai nove metri Belien regala la possibilità di allungare a Modena. Sul 2-6 Mazzanti ferma subito il gioco e al rientro in campo è controbreak con un ace e mezzo di De Kruijf per il 6-6. A fermare il gioco stavolta è Gaspari, poi il muro di Ferretti per il 7-9 e due attacchi consecutivi di Ozsoy per l’8-11 riportano avanti Modena, ma di certo Conegliano non intende mollare e punto su punto rientro, con la ricezione che si mantiene su altissimi livelli e per Skorupa è facile innescare tutte le attaccanti non dando punti di riferimento alle bianconere. Torna avanti, quindi, la formazione padrona di casa e non consente alle bianconere di rientrare. Si va quindi sul 2-0 con l’attacco dal centro di De Kruijf.



Terzo set.

Sestetto del set precedente confermato, subito un muro di Heyrman entrata ottimamente in partita, ma dall’altra parte risponde De Kruijf con tre primi tempi consecutivi. Prende tre punti di vantaggio Conegliano che mantiene fino ai due attacchi di Ozsoy inframezzati dall’ace di Heyrman: 10-9 e time out per Mazzanti poi Heyrman batte in rete, ma arriva il cambio palla e il muro di Belien per il pareggio. Sorpassa anche Modena, inserisce Malinov per Skorupa il tecnico veneto e le bianconere con il mani fuori di Marcon avanzano sul 12-15. Ancora time out allora per Mazzanti che ricuce e pareggia sul 17-17 con De Kruijf. Qui, però, arriva un nuovo sprint bianconero firmato dai muri di Heyrman e dalla fast che vale il 18-23. Pilota automatico per il finale e chiude Ozsoy allungando la gara al quarto parziale.



Quarto set.

Ancora sestetto confermato e dopo i primi punti allunga subito la Liu•Jo Nordmeccanica sfruttando due attacchi di Marcon e quello out di De Kruijf per il 4-7. Robinson pareggia sull’8-8 e si va sul filo dell’equilibrio nella fase centrale, con un cambio palla piuttosto regolare da entrambe le parti. Si fa sentire Ozsoy in attacco poi avvicinandosi allo sprint finale c’è anche Brakocevic. Il video check regala a Marcon il 22-22 facendo risaltare il tocco a muro sull’attacco della schiacciatrice e poi c’è l’attacco out di Fawcett che regala un set point alle bianconere. Time out per Mazzanti, da parte bianconera c’è in campo Garzaro ad alzare il muro per Ferretti e tocca un pallone importante per consentire la rigiocata decisiva ad Ozsoy.



Quinto set.

Sempre sestetto degli ultimi set per coach Gaspari che trova due punti con Ozsoy sui primi attacchi, ma è sfida punto a punto con le squadre che si sorpassano, senza però trovare break. Ne avrebbe la possibilità Modena, ma il pallone di Ortolani è sulla riga è allora invece che 3-5 si va sul 4-4. Al cambio campo si va con l’attacco di Robinson, secondo consecutivo poi Ozsoy pareggia subito per l’ennesima volta. Nuovo vantaggio Conegliano con Folie, che poi trova il break con un contrasto a rete vinto e il pallone spinto sul fondo del campo in una zona sguarnita dalla difesa modenese. Ferma subito tutto Gaspari, ma al rientro in campo ancora un muro della centrale scava il solco che sarà decisivo. A chiudere tutto è Fawcett dal servizio con il 15-11 che vale comunque un punto importante per le bianconere.



La centrale modenese Laura Heyrman: “Oggi per noi era importante prendere punti, ci aspettavamo magari qualcosa in più dopo la Coppa Italia, volevamo portare a casa qualcosa e con il 3-2 lo abbiamo fatto anche se non abbiamo giocato la nostra miglior partita. Abbiamo comunque preso un punto ed è questo quello che conta. Il mio rientro? Sono tornata a giocare e allenandomi, sto meglio e anche le ginocchia. Ho provato a dare un aiuto alla squadra e penso che con il lavoro di tutte già mercoledì potremo fare qualcosa d’importante provando ancora a crescere. Lo sprint finale del campionato? Dobbiamo metterci in testa che con Bolzano ci servono i tre punti poi vediamo. La Champions League? Sarà una bella partita con Mosca, spero che il PalaPanini sia pieno e con la voglia che abbiamo di giocare questa partita possiamo davvero fare qualcosa di bello”.



Il coach Marco Gaspari: “Il punto ci aiuta perché è sempre importante muovere la classifica, ma il risultato che ci avrebbe reso la strada un po’ più comoda era la vittoria piena, comunque difficile da pronosticare. La chiave rimane sempre quella, quando riusciamo ad ottenere situazioni per loro negative dobbiamo essere ordinate, non si può pensare di toccare tanti palloni su palla buona seppur stasera abbiamo fatto bene a muro. Manca quel piccolo gradino che ti porta a superarle nei momenti importanti. Un applauso mi sento di farlo alle ragazze, ma anche allo staff tecnico e medico che sta spingendo e lavorando tantissimo per mettere me e la squadra in condizione di giocare queste partite al massimo. Sono orgoglioso perché non abbiamo mollato dopo il 2-0, che difficilmente ci avrebbe portato a qualcosa di positivo. Dobbiamo imparare ad essere più cinici, stiamo comunque riducendo il divario giocando con una formazione molto forte anche se loro, comunque, hanno dimostrato di essere superiori nei momenti che contano”.



PROSSIMO APPUNTAMENTO: mercoledì 22 marzo, alle ore 20:30, presso il PalaPanini di Modena, andata dei Playoff 6 di Champions League fra Liu•Jo Nordmeccanica Modena e Dinamo Mosca.



----
Andrea Lolli
Responsabile Ufficio Stampa
Francesca Ferretti - Giocatrice Volley Italiana
Immagini:




20-11-2017

Vittoria per Modena contro Filottrano. Il commento di Francesca. Vittoria per Modena contro Filottrano. Il commento di Francesca.